BretagnaVela
BretagnaVela

Mare vivo e mare lungo

     E' un tema di importanza fondamentale nella navigazione oceanica.

 

     Tramite l'applicazione pratica di metodi a cavallo fra oceanografia operativa e tecnica delle strutture costiere, ci concentriamo sull'influenza dello stato del mare sulla navigazione nei due aspetti pratici principali: le onde di mare vivo e l'onda lungaLe correnti marine -pur facendo evidentemente parte dell'oceanografia- vengono trattate a parte.

     Le onde di mare vivo -il moto ondoso creato da un vento esistente- sono un pericolo per la navigazione che risulta immediatamente evidente a chiunque.

     Il mare lungo -il moto ondoso che persiste in assenza di vento- è un fenomeno tipicamente oceanico, meno intenso in Mediterraneo, più sornione ma potenzialmente altrettanto pericoloso del mare vivo. Si pensi alle barche che nelle giornate di brezza o bel tempo si avvicinano alla costa e all'improvviso si trovano in mezzo a frangenti "sorti dal nulla".

     Dal punto di vista pratico, si cerca di mettere in evidenza: come individuare le zone di mare aperto potenzialmente più pericolose, quale rotta seguire sottocosta e dove andare a trovare il mare relativamente più maneggevole a seconda della situazione meteorologica, come determinare le condizioni di pericolosità specifiche per la propria barca, quando non affrontare un passaggio costiero anche se tutte le altre condizioni sembrano ottimali, dove andare ad ancorare nel ridosso di un'isola, eccetera.

 

     

      Gli elementi principali sono i seguenti:

 

      Definizioni e valori caratteristici delle onde vive e onde lunghe.

      Influenza della costa e della batimetria sulle condizioni di navigazione.

      Vincoli per la scelta della rotta costiera o in altura.

      Problematiche per l'atterraggio e l'ancoraggio.

      Influenza di vento e corrente sulle onde.

      Effetti reciproci fra condizioni marine e condizioni meteorologiche

      Utilizzo dei prodotti dei modelli di oceanografia operativa.

      Identificazione delle situazioni di rischio prima e durante la navigazione.



 

 

Ultime novità

2019: Articolo sulla navigazione con mare formato.

Dic 2017: Articolo sull'ancoraggio in due parti; GdV 2015 

2017: Rientro alla base a Lorient, in preparazione l'attività 2019.

2016: La barca parte per un secondo giro dell'Atlantico a titolo privato.

Dicembre 2015: Presentazione "Meteo in Alto Mare" al Salone Nautico di Parigi 

 

AvUrNav Atlantico

525 - PAZENN - ARMEN
>> Lire la suite

5233 - ESTUAIRE DE LA LOIRE - CHENAL DU SUD
>> Lire la suite

524 - OUESSANT - DST
>> Lire la suite

521 - IROISE - PIERRES NOIRES
>> Lire la suite

AviNav Atlantico

163/17 - LOIRE ATLANTIQUE - ESTUAIRE DE LA LOIRE - CHENAL DU SUD
>> Lire la suite

329/19 - Ile d’Oléron – port du Douhet
>> Lire la suite

328/19 - La Charente
>> Lire la suite

327/19 - île d’Aix
>> Lire la suite

Posizione della barca

Mentions légales

Version imprimable Version imprimable | Plan du site
© Roberto Ritossa